Ultimate magazine theme for WordPress.

Mirano, serra di cannabis in casa: arrestata una coppia – TG Plus NEWS Venezia

0



Nel corso del pomeriggio di giovedì, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Mestre e della Stazione di Mirano, coadiuvati nelle fasi esecutive dall’unità cinofila della Polizia Locale di Venezia, hanno eseguito un blitz in casa di una coppia che era sospettata di tenere le fila di una piccola rete di spaccio di “marijuana”. Una volta entrati nell’abitazione, i militari, hanno fin da subito percepito nell’aria l’inconfondibile aroma della pianta di marijuana; portatisi in giardino, hanno rinvenuto una serra attrezzatissima con sei piante alte tre metri, nonché tutto l’occorrente non solo per farle crescere, ma anche per trattare le preziose foglie una volta essiccate. Insieme alla coltivazione i Carabinieri hanno sequestrato 40 grammi di foglie in fase di essiccazione, nonché tre grammi di Hashish.  Sono stati rinvenuti e sequestrati anche poco meno di 4.000 Euro in contanti, il cui possesso si giustifica solamente se relazionato all’attività di spaccio, che appariva fiorente. La coppia è stata quindi posta in stato di arresto per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, e portata in caserma per ulteriori accertamenti e gli atti di rito, al termine dei quali, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva posta in regime di arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima, conclusosi nella giornata odierna con la convalida degli arresti e disponendo l’obbligo di firma per entrambi.

Una multa di 450 euro e l’ordine di allontanamento (daspo urbano) per 48 ore dalla città per un uomo residente a San Michele al Tagliamento, sorpreso dalla Polizia locale ad acquistare eroina nel pomeriggio di ieri, giovedì 9 settembre, in via Cappuccina a Mestre. Verso le 14.30 gli agenti del Nucleo operativo, impegnati in un controllo in borghese, l’hanno visto all’altezza dell’ingresso del sottopasso del tram, in un’area sottoposta a vigilanza da parte delle Forze dell’Ordine perché presidio di spacciatori. Giunto in zona, l’uomo si è avvicinato a un presunto pusher e, dopo un breve colloquio, gli ha consegnato alcune banconote ricevendo in cambio un involucro, allontanandosi verso via Gozzi. In quel punto è stato raggiunto e identificato, quale rappresentante del settore della ristorazione. Gli agenti hanno controllato l’involucro trovando al suo interno eroina gialla. L’uomo è stato quindi sanzionato con multa e ordine di allontanamento. Nella stessa operazione bloccato anche lo spacciatore da parte di altri agenti e trasferito nella sede del Nucleo operativo a Marghera per essere identificato. Su di lui pendeva un’altra denuncia per spaccio, risalente allo scorso mese di febbraio. Anche per quest’ultimo è scattato il daspo urbano per 48 ore e una multa di 450 euro.

Hanno preso il via stamani le operazioni di sgombero di persone e oggetti dalla palazzina nell’area ex Edison a Marghera in via Mameli, a cura degli uomini della Polizia locale e di Veritas. L’edificio versava in condizioni di grave degrado. S’è proceduto alla bonifica dell’edificio occupato abusivamente da alcuni individui che nei giorni scorsi avevano causato un principio d’incendio, che aveva preso il via da un materasso. Nell’edificio sono stati rinvenuti infatti oltre 40 materassi, tra quelli utilizzati dagli occupanti e altri accatastati. Rimossi inoltre diversi metri cubi di immondizia accumulata negli anni: le stanze erano in condizioni igieniche disastrose, tra rifiuti ed escrementi sparsi ovunque. Lunedì proseguiranno i lavori di Veritas e l’ufficio Lavori pubblici del Comune provvederà alle chiusure con opere murarie e reti elettrosaldate. Lo stabile è stato inserito nel programma “Oculus” della Polizia Locale, gestito dal Servizio Sicurezza Urbana

Get Great Deals Now

Luglio rilancia l’estate jesolana. I dati sull’incasso dall’Imposta di soggiorno appena elaborati mostrano un andamento particolarmente positivo per il mese di luglio. Nel dettaglio, il tributo ha portato a incassare 1.383.690,70 euro. Un dato che mostra un incremento non solo rispetto al luglio 2020 ma anche in relazione allo stesso mese dell’anno precedente, quando la pandemia da Covid-19 e l’emergenza sanitaria non avevano ancora avuto inizio. Più precisamente, a luglio 2020 il Comune di Jesolo ha incassato attraverso l’Imposta di soggiorno 883.319 euro mentre nel 2019 la cifra aveva raggiunto 1.359.022,80 euro, quasi il 2% in meno rispetto a luglio 2021. 

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Ricevi gratis il TG Plus direttamente sul tuo smartphone tramite WhatsApp per seguire ogni giorno le notizie della tua città.

Per iscriverti gratuitamente ai nostri TG visita il sito www.tgplus.it/iscriviti-al-social-tg/ e scegli la tematica più adatta a te.

Per guardare tutti gli altri TG+, clicca sui link sottostanti:

TG+: https://tgplus.it/

TG+ Sport: https://tgplus.it/tg-sport/

TG+ Focus: https://tgplus.it/tg-focus/

TG+ Salute: https://tgplus.it/tg-salute/

TG+ Cultura: https://tgplus.it/tg-cultura/

source

Leave A Reply

Your email address will not be published.